Vietnam: entra in vigore l’Accordo di Libero Scambio

Vietnam: entra in vigore l’Accordo di Libero Scambio

L’Accordo di Libero Scambio UE-Vietnam (EVFTA) entrerà in vigore dal 1 agosto 2020.

Perché il Vietnam?

Tra tutti i paesi ASEAN, il Vietnam è il secondo partner commerciale dell’Unione Europea dopo Singapore, con scambi di merci per 47,6 miliardi di euro all’anno. Le esportazioni dell’UE verso il paese crescono del 5-7% all’anno, ma il saldo commerciale rimane comunque a favore del Vietnam, che ha registrato nel 2018 un valore positivo di 27 miliardi di euro.

Le principali importazioni dell’UE dal Vietnam comprendono apparecchiature per le telecomunicazioni, abbigliamento e prodotti alimentari. In Vietnam, l’UE esporta principalmente beni quali macchinari e attrezzature di trasporto, prodotti chimici e prodotti agricoli.

Qui trovi la Guida pratica all’Accordo.

L’EVFTA è stato soprannominato l’accordo di libero scambio più ambizioso che l’UE abbia mai raggiunto con un paese in via di sviluppo.

Secondo la Commissione Europea esso include non solo la quasi totale eliminazione delle tariffe bilaterali, ma anche una sostanziale riduzione delle barriere non tariffarie. Inoltre riporta disposizioni per proteggere la proprietà intellettuale, il lavoro, le norme ambientali e la concorrenza leale, promuovendo nel contempo la coerenza normativa. Per quanto riguarda il Regno Unito, l’accordo verrà applicato fino alla fine del 2020 e sarà potenzialmente prorogabile fino alla fine del 2022.

Uno studio pre-Covid-19 del Ministero della Pianificazione e degli investimenti del Vietnam ha suggerito che l’EVFTA aiuterebbe il PIL del Vietnam a crescere di un ulteriore 4,6% e ad aumentare le esportazioni del paese verso l’UE del 42,7% entro il 2025.

vietnam city

Ma cosa sono e come vanno letti gli accordi di libero scambio?

Ne abbiamo parlato qui qualche mese fa. Per il Parlamento vietnamita l’Accordo è “un forte messaggio a favore di un commercio libero, equo e reciproco, in un periodo segnato da crescenti tendenze protezionistiche e da importanti sfide per il commercio multilaterale basato su norme”. A più di 30 anni dalle riforme economiche che integravano il paese all’economia globale, il Vietnam, con la sua popolazione di 95 milioni di persone, sta emergendo come uno dei prossimi paesi leader per la produzione manifatturiera globale.

Con il trattato, il Vietnam si pone sulla buona strada di attrarre investimenti da paesi con alte competenze tecnologiche e sostenere le compagnie detentrici di buone governance, sostituendo gradualmente le partnership con paesi che hanno standard obsoleti.

Eliminazione della quasi totalità dei dazi doganali

L’accordo eliminerà praticamente tutti i dazi doganali tra le due parti nei prossimi dieci anni, anche sui principali prodotti europei di esportazione verso il Vietnam: macchinari, automobili e prodotti chimici. L’accordo si estende a servizi come le banche, il trasporto marittimo e le poste, per i quali le aziende dell’UE troveranno modalità d’accesso semplificate. Le imprese UE potranno anche partecipare a gare d’appalto pubbliche del governo vietnamita e di diverse città, tra cui Hanoi.

Sempre nell’accordo si fa menzione della salvaguardia di 169 emblematici prodotti europei, tra cui il Parmigiano Reggiano, lo Champagne o il vino della Rioja.

Ambiente e progresso sociale

L’accordo è anche uno strumento per proteggere l’ambiente e sostenere il progresso sociale in Vietnam, compresi i diritti dei lavoratori. Il testo impegna, infatti, il Vietnam ad applicare l’Accordo di Parigi e ad approvare definitivamente due progetti di legge sull’abolizione del lavoro forzato e sulla libertà di associazione, rispettivamente entro il 2020 e il 2023. L’accordo commerciale prevede, infine, una clausola di sospensione in caso di violazione dei diritti umani.

Risoluzione delle controversie tra imprese e Stato

In una votazione distinta, il Parlamento vietnamita ha approvato con 407 voti favorevoli, 188 contrari e 53 astensioni un accordo di protezione degli investimenti che prevede un sistema di tribunale degli investimenti con giudici indipendenti per risolvere le controversie tra investitori e Stato.

Vuoi sapere se il Vietnam rappresenta un potenziale mercato per la tua attività?
Visita la nostra pagina sull’Orientamento ai mercati.

Lascia un commento

Your email address will not be published.