Svizzera: boom di esportazioni vicentine (+20%)

Svizzera: boom di esportazioni vicentine (+20%)

La Svizzera, che rimane saldamente al quarto posto tra i mercati di sbocco della provincia di Vicenza, si è dimostrata, con positiva sorpresa, l’area verso la quale negli ultimi mesi il nostro export è cresciuto di più: ma non di poco…si parla di 475,5 milioni nei primi sei mesi del 2019, contro i 396,1 milioni del medesimo periodo del 2018, ovverosia di un +20%.

Abbiamo quindi deciso di scandagliare, in collaborazione con Intesa Sanpaolo, le potenzialità e le modalità di export vincente nel mercato elvetico con un seminario dedicato (svoltosi il 30 ottobre in Confindustria Vicenza), cui abbiamo invitato i rappresentanti della Camera di Commercio italo-svizzera e Leonardo Longaretti, uno dei più noti specialisti nei settori approvvigionamento e supply chain del mercato d’oltralpe (forte delle esperienze maturate con gruppi noti, quali Amedis, Zimmer Biomet, Mettler Toledo, Wartsila e Alstom).

Ne è emerso che la committenza elvetica apprezza la qualità manifatturiera, tempi di consegna rapidi e puntuali, condivisione di informazioni e la volontà di trovare soluzioni positive ad ogni problematica. Offre mano d’opera altamente specializzata e collaboratori con un altro grado di istruzione ad ogni livello. La forza lavoro svizzera tra l’altro risulta molto elastica e pronta al compromesso quando si presentano periodi di difficoltà o di carichi di lavoro aumentati.

I settori che offrono più possibilità sono quello dell’Innovazione tecnologica, l’Elettromeccanica, l’Agroalimentare, il Farmaceutico-medicale

Pensi di avere le caratteristiche giuste per questo mercato? Vuoi capire meglio i dettagli? Contattaci! FarExport sarà felice di analizzare insieme la tua richiesta e grazie alla partnership con la Camera di Commercio Italiana per la Svizzera ti potrà aiutare anche nella ricerca di partner elvetici.

Lascia un commento

Your email address will not be published.