SOS Brexit per rimanere aggiornati e potersi orientare

SOS Brexit per rimanere aggiornati e potersi orientare

E’ in linea SOS BREXIT, la nuova landing page di Confindustria Vicenza: un portale dedicato ad aggiornamenti e approfondimenti esclusivamente sulla Brexit.

Un servizio dedicato a tutte le aziende interessate all’argomento e che mai come ora necessitano di chiarezza, visto il caos e l’incertezza che stanno caratterizzando il processo di uscita della Gran Bretagna dalla UE. Il prossimo 29 marzo, infatti, dovrebbe iniziare il periodo transitorio e paradossalmente ad oggi niente pare ancora definito.

Il 2018 è stato un anno record per l’export vicentino nel Regno Unito, un picco frutto del lavoro fatto negli ultimi 10 anni: Sono stati raggiuti 916 milioni di export, 10 in più rispetto al 2017. E’ un dato, questo, che l’associazione confindustriale di Vicenza non poteva non valutare e per questo si è arrivati a SOS BREXIT.

Il portale raccoglie in un unico “hub” sia le informazioni aggiornate riguardanti i temi economici sottesi alla Brexit, sia i documenti ufficiali delle istituzioni quali Confindustria, Commissione Europea, Governo, Agenzia delle dogane, etc…

Ma SOS BREXIT sarà anche un vero e proprio sportello per la consulenza personalizzata che, per le aziende associate a Confindustria Vicenza, potrà avvenire sia per iscritto, tramite portale , sia con i normali canali dell’area Mercati Esteri di Confindustria Vicenza..

Quello inglese è un mercato importantissimo per il Vicentino, il quarto per valore assoluto dopo Germania, Francia e USA.

“Quale che sia l’accordo tra Regno Unito e Europa, sempre se ci sarà – afferma Remo Pedon, Vice Presidente di Confindustyria Vicenza con delega ai Mercati Esteri -, la Brexit imporrà dei nuovi passaggi doganali creando, di conseguenza, nuovi adempimenti e disagi per le imprese esportatrici che con questo nuovo servizio dedicato vogliamo attenuare. Anzi, la nostra ambizione, come abbiamo sempre detto, è quella aiutare ad aumentare l’export delle aziende vicentine e portare sui mercati esteri anche chi oggi ancora non c’è”.

VISITA IL PORTALE !!

Lascia un commento

Your email address will not be published.