Finanziamenti e agevolazioni per l’estero

Per le aziende di Vicenza e del Veneto che già operano con l’estero o che vogliono intraprendere un percorso di internazionalizzazione, esistono svariate forme di finanziamento a breve o medio termine, per sostenere le attività di import ed export e per investire direttamente sui mercati stranieri.

SIMEST

SIMEST, insieme a SACE, è parte del Polo italiano dell’export ed offre finanziamenti a tasso agevolato a sostegno dell’internazionalizzazione. SIMEST, nello specifico, affianca le imprese per tutto il loro ciclo di sviluppo internazionale, dalla prima valutazione di apertura ad un nuovo mercato, fino all’espansione attraverso la partecipazione al capitale di società estere o italiane.

Dal 15 giugno e fino al 31 dicembre 2020 le imprese che intendono investire sui mercati esteri possono ottenere da SIMEST, oltre ai finanziamenti agevolati, anche un contributo a fondo perduto a sostegno dei propri progetti di internazionalizzazione.

I bandi per l’internazionalizzazione della regione Veneto per il 2020

Il Programma Operativo Regionale (POR), è lo strumento attraverso cui la Regione del Veneto, grazie ai circa 600 milioni di euro messi a disposizione dall’Unione Europea, dallo Stato e dalla Regione stessa, sta sviluppando, a partire dal 2014, un piano di crescita sociale ed economica nei settori dello sviluppo industriale, dell’agenda digitale, dell’ambiente e dell’innovazione. Il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, detto sinteticamente FESR, è invece uno dei Fondi strutturali e di investimento europei il cui obiettivo è quello di finanziare progetti di sviluppo all’interno dell’Unione europea.

Su queste due direttrici, la regione Veneto ha pubblicato per il 2020 due bandi per il sostegno all’acquisto di servizi per l’internazionalizzazione delle PMI. Il primo bando è rivolto a Distretti Industriali, Reti Innovative Regionali e Aggregazioni d’impresa. Il secondo bando, invece, è rivolto alle imprese in forma individuale. In entrambi i casi, si tratta di un contributo in conto capitale.

FarExport è fornitore accreditato per l’erogazione dei servizi finanziabili con il bando

Le imprese di Vicenza e del Veneto possono scrivere con noi il loro progetto per partecipare al bando e ottenere il contributo della regione.

Il bando per le imprese aggregate

Il bando per l’internazionalizzazione Azione 3.4.1 riguarda Progetti di promozione dell’export destinati a imprese e loro forme aggregate individuate su base territoriale o settoriale. Prevede l’acquisto di servizi quali l’utilizzo di un “Temporary Export Manager”, specializzato in tematiche internazionali, la creazione o il potenziamento della dimensione e-commerce, la partecipazione a manifestazioni fieristiche, iniziative di incoming di buyers tramite incontri B2B.

Lo stanziamento complessivamente previsto per il sostegno dei progetti è di 10 milioni di euro e la spesa del progetto deve essere compresa tra l’ammontare minimo di euro 60.000,00 e il limite massimo di euro 500.000,00.

Puoi approfondire qui tutte le informazioni relative a questo bando.

FarExport è fornitore accreditato per l’erogazione dei servizi finanziabili con il bando

Le imprese di Vicenza e del Veneto possono scrivere con noi il loro progetto per partecipare al bando e ottenere il contributo della regione.

Il bando per le imprese in forma individuale

Il bando per l’internazionalizzazione 3.4.2 riguarda invece il sostegno all’acquisto di servizi per l’internazionalizzazione da parte delle PMI. Prevede l’acquisto di servizi di consulenza/assistenza per:

A.1 – Pianificazione promozionale
B.1 – Pianificazione strategica
B.2 – Supporto normativo e contrattuale
C.1 – Affiancamento specialistico attraverso un Temporary Export Manager (TEM)

Sono previsti 3 sportelli per la presentazione delle domande di sostegno, ciascuno con una disponibilità di 1 milione di euro.

Puoi approfondire qui tutte le informazioni relative a questo bando.

FarExport è fornitore accreditato per l’erogazione dei servizi finanziabili con il bando

Le imprese di Vicenza e del Veneto possono scrivere con noi il loro progetto per partecipare al bando e ottenere il contributo della regione.